Cora, il taxi volante che prenoti con un'App. Sarà la Uber dei cieli.





Cora, il taxi volante che prenoti con un'App. Sarà la Uber dei cieli.



Il co-fondatore di Google, Larry Page, presenta il futuristico veicolo elettrico a guida autonoma, in grado di trasportare due passeggeri: decolla e atterra come un elicottero, ma vola come un aereo; viaggia a 150 chilometri orari e ha un'autonomia di 100 chilometri. La fantascienza diventa realtà prima del previsto. Il co-fondatore di Google, Larry Page, ha svelato il taxi volante elettrico a guida autonoma, che viaggia a 150 chilometri orari con un'autonomia di 100 chilometri e che si può prenotare con un'App. Il futuristico velivolo auto-pilotato si chiama Cora e potrebbe entrare in servizio commerciale nel corso del 2021, fra tre anni appena. Ieri Cora ha avuto il primo via libera dalle autorità della Nuova Zelanda, dove Kitty Hawk, attraverso la sua controllata Zephyr Airworks, testa da mesi questo drone in grado di trasportare due passeggeri, decolla e atterra come un elicottero, ma vola come un aereo. L'Isola del Sud è stata scelta non solo perchè i suoi cieli sono molto meno affollati di quelli della California, dove è nata Kitty Hawk, oggi guidata dal "padrino" dell'automobile senza guidatore Sebastian Thrun. Ma anche perchè la regolamentazione neozelandese è molto più leggera e permissiva di quella Usa. Cora, di cui ieri è stato pubblicato un video promozionale, è dotato di una dozzina di ventole di sollevamento sulle ali, che gli permettono di decollare e atterrare verticalmente come un elicottero. Ma gli sviluppatori garantiscono che è molto più silenzioso, e potrebbe trasportare passeggeri nelle aree urbane usando i tetti e i parcheggi come piste di atterraggio. è una sfida contro il traffico (Cora può volare a 900 metri di altezza), ma anche contro l'inquinamento. "Stiamo offrendo un veicolo privo di inquinamento e senza emissioni, che vola in modo affidabile. Pensiamo che questo sia il logico passo successivo nell'evoluzione dei trasporti", ha spiegato l'amministratore delegato Zephyr, Fred Reid. L'obiettivo dichiarato di Kitty Hawk è di costruire, controllare e operare una flotta dei nuovi velivoli, offrendo un servizio di taxi volanti auto-pilotati da gestire attraverso una piattaforma online, in modo simile alla App di Uber. Ma altre società sono pronte a fare concorrenza ai progetti di Page, 44 anni, attualmente Ceo di Alphabet, casa madre di Google, co-fondata dall'imprenditore americano vent'anni fa insieme con il compagno di Stanford University, Sergey Brin. In prima linea ci sono Uber, che ha già rivoluzionato il trasporto urbano, e la tedesca Volocopter. Fonte Corriere della Sera di Giuliana Ferraino

2018-03-16