A Torino i dipendenti di General Motors testano il MaaS: bike, scooter, taxi sharing e bus in un unico servizio.





A Torino i dipendenti di General Motors testano il MaaS: bike, scooter, taxi sharing e bus in un unico servizio.



A Torino i dipendenti di General Motors testano il MaaS: bike, scooter, taxi sharing e bus in un unico servizio. L'assessore ai Trasporti: Vogliamo ridurre l'uso dell'auto privata, ma soprattutto il numero di quelle in sosta. Saranno i dipendenti della sede torinese di General Motors a testare il MaaS (Mobility as a Service), una piattaforma che integrerà i diversi servizi per spostarsi in città (dal trasporto pubblico locale, a We Taxi, dallo scooter al bike sharing). Tramite una app si potrà dunque scegliere il modo più veloce ed economico per spostarsi da casa al lavoro e in altri luoghi. Vogliamo ridurre l'uso dell'auto privata - ha commentato l'assessore comunale - ma soprattutto il numero di quelle in sosta, che occupano spazio inquinandolo, e non servono. A partire da dicembre - fino a febbraio - i dipendenti di General Motors potranno dunque accedere alla piattaforma: al termine di una prima fase quelli che avranno tenuto i comportamenti più sostenibili negli spostamenti - ad esempio usando il bike sharing - verranno consegnati dei voucher di incentivo per l'uso dell'applicazione.

2018-11-20