DigiTaxi: arriva ad Ischia la rivoluzione 4.0 del servizio pubblico da piazza





DigiTaxi: arriva ad Ischia la rivoluzione 4.0 del servizio pubblico da piazza



Arriva, sulle strade isolane, una novità assoluta che ci catapulta, di prepotenza, nel 4.0. Parliamo dell'estensione sull'isola di Ischia della app "DigiTaxi", una vera e propria novità assoluta per il territorio isolano e per il servizio pubblico da piazza di Ischia per la stagione 2019. "Scaricando la app dichiara Emanuele Vuoso, noto tassista isolano e rappresentante del servizio si può con facilità estrema richiedere un taxi con un semplice click. Inoltre si possono conoscere i tempi reali di attesa, i costi precisi e i dati identificativi del tassista che prende in carico la richiesta. Un deciso passo avanti non solo per il servizio in sè, ma anche e soprattutto per la trasparenza e la sicurezza verso il fruitore. La tecnologia avanza ed è giusto che il servizio taxi sia aggiornato alle richieste." La app, riconoscibilissima per il classico colore giallo e la figura di un taxi stilizzato all'interno dalla "a", ha già riscosso non poco successo in altre località interessando, anche, esperti in mobilità e tecnologia internazionali. "Con l'utilizzo di questa applicazione comodamente scaricabile dai maggiori market per smartphone (play store e app store ,ndr) e consultabile anche via web da pc, si potrà dire addio all'incertezza della tariffa" conclude Emanuele Vuoso. Infatti il sistema "DigiTaxi" contiene diversi campi in cui inserire i propri dati ed avere quante più notizie, certe, sul taxi che si vuole prenotare, rendendo, così, più semplice anche l'utilizzo del mezzo dagli utenti stessi che, spesso, optano per altri mezzi di trasporto intimoriti, appunto, dall'incertezza del costo della corsa. La novità arriverà sugli smartphone isolani nei prossimi giorni e partirà anche una campagna di sensibilizzazione e di informazione della clientela (sia isolana che di turisti) sul territorio. L' APP DigiTaxi, l' App per prenotare il Taxi è stata fondata a Napoli nel 2013 su iniziativa di un gruppo di utenti taxi presenti su Facebook nel gruppo "Taxi in città tariffa max € 6,00", nato il 7 gennaio 2011 ( visita il Gruppo su Facebook ) con lo scopo di migliorare la qualità e la trasparenza del servizio Taxi. L'obiettivo vedeva l'introduzione di tariffe fisse, low cost, per incentivare l'uso del taxi nei centri urbani come strumento per favorire l'interconnessione tra i diversi mezzi pubblici (taxi, bus, tram, metropolitana, treno, traghetto) e sensibilizzare i cittadini circa una mobilità urbana più sostenibile. Il gruppo Facebook composto da circa 2000 membri ha rappresentato per DigiTaxi il punto di inizio della sua avventura. All'interno di esso sussistono tutt'ora i soci che hanno dato vita all'idea e alla costruzione della piattaforma software DigiTaxi. Una finalità sociale e territoriale rappresenta tutt'oggi la vision di DigiTaxi, che si pone l'obiettivo di rendere i centri urbani più vivibili e turisticamente più attraenti. Meno caos, meno rumore, meno inquinamento, meno auto in circolazione ed in sosta; più libertà nei movimenti, più isole pedonali, più spazio per camminare, più ordine. La App consente di conoscere i dettagli del taxista ed il tempo di attesa, conoscere il costo stimato e l'itinerario consigliato, dare un feedback alla fine della corsa, prenotare un taxi fino a sette giorni prima della partenza, viaggiare con tassisti selezionati. Riconoscimenti. Selezionata tra le migliori applicazioni italiane dal Consorzio delle Camere di Commercio "Camera Hub Forum" , Milano, 23 maggio 2014; Vincitrice del "Premio innovazione Ict Smau Campania" nella categoria Mobile e App che semplificano la vita, Napoli, 11 dicembre 2014; Selezionata dal Comune di Napoli per la partecipazione a "Napoli per Expo, Milano 2015"; Selezionata dall'Ice e Sviluppo Campania per la partecipazione a Unbound Digital, Londra 2016. Il sistema si compone di due app gratuite, DigiTaxi driver (tassista) e DigiTaxi (utente) collegate via intenet ad un server, e da un portale web gratuito. La piattaforma si basa sulla geolocalizzazione dell'utente e del tassista, che consente al server di trasferire le richieste direttamente al mezzo più vicino al punto dove si trova il cliente. La piattaforma, dunque, consente di collegare direttamente l'utente al primo tassista disponibile senza dover chiamare servizi come il radio taxi. L'app permette di visualizzare sullo schermo una panoramica dei taxi disponibili nella zona, conoscere dopo la chiamata i dettagli dell'autista e il tempo di attesa, seguire sullo schermo il movimento della vettura dal momento della chiamata al punto di prelievo. Fonte: Quotidiano Il dispari, 4/04/2019. http://www.ildispariquotidiano.it/it/digitaxi-arriva-ad-ischia-la-rivoluzione-4-0-del-servizio-pubblico-da-piazza/?fbclid=IwAR1eA1crn67fhzp8SKHHeIzWLpt5DxW5eCX5D9C4C-LvdPTP8QrXe36I5j4

2019-04-08